venerdì, 17 Gennaio, 2020

Viterbese, è stato solo un equivoco…

A margine di Viterbese-Bari apprendiamo che Eleonora Celestini, giornalista di Cuori Gialloblu, non è stata ammessa oggi alla conferenza stampa. A quanto ci è dato sapere, anche il suo accredito stampa sarebbe stato sospeso.

Una notizia che rende amara una bella giornata di calcio per i nostri colori. Cuori Gialloblu è nato per sostenere la Viterbese. E, dunque, la società che ne consente la partecipazione a un campionato di terza serie prestigioso per la città e per le maglie.

Ci auguriamo che la vicenda sia frutto di un mero equivoco. Persone come Eleonora Celestini, che si portano da una vita la Viterbese nella mente e cuore, non sarebbero capaci di agire contro gli interessi del club.

Per questa ragione auspichiamo che si riesca a trovare una rapida soluzione della vicenda, in linea con il comune interesse di remare tutti dalla stessa parte in una stagione che deve mettere le basi per un futuro compatibile e sostenibile.

Eleonora Celestini è, senza se e senza ma, parte integrante della grande storia del club. Vuole solo il bene della Viterbese. Tutto quello che fa e che scrive va in questa direzione. La società e il suo presidente, Marco Arturo Romano, ne possono essere certi.  

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, contro il Bari Calabro fa di necessità virtù

Necessità fa virtù. Contro il Bari il motto della Viterbese di Antonio Calabro non potrà …