giovedì, 24 Settembre, 2020
Foto: Luca Prosperoni

Viterbese, Foresti il Leone Gialloblù

Non finisce mai di stupirci. Ovviamente non parliamo della squadra, ferma al mese di agosto e incapace di mantenere le promesse che avevano illuso un ambiente pronto a rinascere per rimettersi in gioco dopo una dolorosa parentesi di buio  >>> “Viterbese, un’estate fa”.

Parliamo di Diego Foresti, l’inarrivabile direttore generale della Viterbese che gode della stima illimitata dei tifosi e nostra personale. L’abbiamo scritto e riscritto. L’arrivo nella Tuscia di un dirigente di questo livello è manna dal cielo. Lo conferma il suo modo visionario di organizzare le strategie della società, anche e soprattutto in funzione del radicamento nel contesto.

Le dichiarazioni rilasciate in sala stampa dopo la sconfitta di Reggio Calabria, gravata da un errore arbitrale di entità tale da comportare l’annullamento della gara, sono la classica ciliegina sulla torta. La prova provata delle doti che gli sono state fin qui riconosciute.

Nella fattispecie il suo intervento da manuale rappresenta una perla rara, nel degradato panorama del calcio italiano. Nulla di retorico, autoreferenziale e partigiano nelle sue parole. Le abbiamo riascoltate più volte. Sentire un dirigente che traccia con pacata durezza e con spirito di condivisione l’atmosfera irreale che si sta creando intorno alla Viterbese, ci riscalda il cuore.

Il vecchio tifoso che assiste da lontano a vicende che non avrebbe mai pensato di vivere, nel bene e nel male, ha la conferma definitiva che le maglie gialloblù sono in ottime mani.

La proprietà, scegliendo come direttore generale un personaggio di questo spessore etico e professionale, sta dimostrando tutta la sua lungimiranza. Un atteggiamento che travalica il modo di fare un po’ burbero del patron e ci aiuta a confidare in quel futuro roseo che avremmo voluto vivere già quest’anno.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, è stato solo un equivoco…

A margine di Viterbese-Bari apprendiamo che Eleonora Celestini, giornalista di Cuori Gialloblu, non è stata …