Viterbese, Foresti un tigre nel motore - Viterbese Calcio News- Cuori Gialloblu
domenica, 24 Marzo, 2019
Ultime notizie
Viterbese, Foresti un tigre nel motore
Foto: Luca Prosperoni

Viterbese, Foresti un tigre nel motore

Alla fine degli anni Sessanta, in pieno boom economico, la Esso lanciò in Italia una campagna pubblicitaria nella quale la pompa di un distributore diventava la coda di una tigre. Nei distributori erano esposti totem che rappresentavano un tigre nel motore. Venivano distribuiti gadget di vario tipo. Partì anche una martellante campagna televisiva. 

Quella tigre attaccata agli erogatori del carburante dava la sensazione di entrare nel serbatoio e faceva galoppare la fantasia. Sul gadget da appendere allo specchietto e sugli adesivi  si doveva leggere bene un tigre. Erano tempi di grande consumismo. I pubblicitari creavano slogan d’impatto, capaci di colpire l’immaginario collettivo.

Ogni volta che penso a quella pubblicità mi viene in mente Diego Foresti, l’impareggiabile direttore generale della Viterbese. Professionista di rango e di spiccato dinamismo intellettuale, si sta dimostrando un vulcano di idee. La lista delle innovazioni ambientali e logistiche riconducibili alla sua dedizione e al suo estro si allunga ogni giorno che passa, a prescindere dal lungo stop agonistico protrattosi per quasi tre mesi.

Non spetta certo a noi elencare le molte iniziative messe in cantiere grazie al suo encomiabile attivismo. Sono sotto gli occhi di tutti. Le potrete comunque ritrovare sulle pagine del nostro sito Cuori Gialloblù, con una semplice ricerca alla voce “Diego Foresti”.

L’ultima grande operazione che il dg gialloblù sta cercando di mettere a punto è la ricostruzione della Prato Giardino. E qui il nostro tifo per lui si trasforma in una ola. Sarebbe fantastico se, all’unisono con la proprietà e il Comune di Viterbo, il progetto riuscisse ad andare in porto.

Va sottolineato come tutto quello che Foresti fa, lo fa sotto traccia. Atteggiamento rivelatore di un understatement davvero raro in questi nostri tempi impregnati di protagonismo e autoreferenzialismo ai massimi livelli. Un punto ulteriore a suo favore, se ce ne fosse ancora bisogno. Lasciare spazio ai fatti, in un mondo che pullula di parolai (i vertici della Figc e della Lega docent), è un evento quasi stupefacente.

Per tutte queste e per molte altre ragioni, Diego Foresti è un plus valore per la Viterbese. La scelta della società di paracadutarlo a Viterbo, reduce dalla memorabile esperienza vissuta a Como, si è dimostrata un vero colpo di fortuna per i tifosi. La buena suerte è stata dalla nostra parte, in questa circostanza.

Ritornando alla pubblicità vintage della Esso si può serenamente affermare che, con Foresti, la Viterbese ha messo un tigre nel motore. Anzi, visto che stiamo parlando in chiave gialloblù, sarebbe forse più corretto adeguare lo slogan. E parlare non di un tigre, ma di un Leone nel motore.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, quando vincere fa tornare l’allegria

Viterbese, quando vincere fa tornare l’allegria

Ha  ragione Arthur Antunes Coimbra, per tutti semplicemente Zico, quando sostiene che “il calcio è …