lunedì, 28 Settembre, 2020

Viterbese, il Leone torna a ruggire

Si torna in campo, finalmente. Saranno in tanti a dire “era ora”. Una sosta molto lunga che, per quanto riguarda i gialloblu, non è che fosse così ambita o attesa. Questa pausa ha interrotto il momento positivo che, per la squadra di mister Sottili, stava diventando una buona abitudine. Si è lavorato, e molto, sul profilo fisico allo scopo di dare benzina a un motore che in un mese e mezzo dovrà macinare in campo un’infinità di chilometri.

Tanta corsa, ripetute e test per portare tutti a un livello di preparazione fisica idonea a sopportare questo tour de force. Un periodo questo, nel quale ci sarà bisogno di tutti nessuno escluso. I nuovi arrivi dal mercato invernale dovranno integrarsi in fretta in una rosa già ben collaudata.

Ad aprire le danze sarà domani al Rocchi la Reggina. La squadra calabrese è passata in breve tempo dal possibile sciopero dei giocatori a una rinascita insperata e alquanto proficua, visto anche il mercato importante che sta proponendo con acquisti di livello. De Falco, Baclet, Doumbia e Strambelli sono i nomi che la Reggina ha messo sul piatto e che sta ufficializzando.

Ma c’è da scommettere su altri acquisti di spessore per una piazza che si è rianimata in breve tempo. E che, come è normale che sia, ha reagito immediatamente a questa nuova gestione staccando in un solo giorno circa ottanta tessere di abbonamento (riaperto per l’occasione). Di sicuro al Rocchi sarà presente una nutrita rappresentanza di tifosi ospiti, più che altro studenti e lavoratori che vivono nel Lazio e dintorni.

Una gara difficile per i gialloblu, e non potrebbe essere altrimenti. Ma in casa Viterbese c’è anche la consapevolezza dei propri mezzi e di quanto questi siano cresciuti nell’ultimo periodo, che ha visto la squadra del patron Camilli mettere punti pesanti nel carniere di una classifica che si sta facendo sempre più rosea.

Lo sanno bene anche i supporter gialloblu che, anche domani al Rocchi, non faranno di certo mancare il proprio appoggio ai propri beniamini. In tal senso permetteteci di fare una menzione particolare per un super tifoso che domani non potrà essere presente come al solito allo stadio, a causa dei postumi di un intervento chirurgico.

Ci riferiamo ad Alfredo Lucaccioni (meglio conosciuto come “Alfredino il Barbieretto”) che, nella sua personale battaglia, sta avendo ragione da vero Leone di una malattia che lo affligge da tempo. Domani non potrà essere in tribuna materialmente, ma tutti sanno che il suo posto è su quelle gradinate a prescindere dalla presenza fisica o meno. A lui e ai suoi familiari formuliamo i migliori auguri di un pronto ristabilimento da parte di tutta la redazione di Cuori Gialloblu.

DI Stefano Cordeschi

Avatar
Giornalista Pubblicista, vicedirettore di Calciopress.net, ha iniziato la sua avventura editoriale su web ideando e progettando siti internet, in modo particolare incentrati sulla Viterbese Calcio.

Leggi anche

Arrivano i gialloblu: le insegne della Viterbese sul bus che trasporta la squadra

Quando arriva la Viterbese si vede. Nuova iniziativa della società gialloblu, che ha fatto installare …