sabato, 19 Giugno, 2021

Viterbese, la banda Calabro va di corsa

Il campionato non concede un attimo di pausa alla Viterbese. Per mister Calabro non c’è stato neppure il tempo di festeggiare il passaggio di turno con la Ternana in Coppa Italia (nella foto). La testa è già al fitto calendario che attende il gruppo gialloblù in quel che resta del mese di febbraio.

Domenica la squadra è attesa dalla trasferta di Monopoli. Un avversario di quelli tosti tra le mure amiche >>> LEGGI QUI. Il tempo di fare le valigie e, mercoledì 13 febbraio, arriva al Rocchi la Virtus Francavilla. Una gara molto speciale per Calabro, che proprio da quel club ha iniziato la sua scalata come allenatore.

Seguirà una doppia trasferta, che si annuncia pesante anche dal punto di vista logistico. Domenica 17 la Viterbese giocherà in casa della Cavese e mercoledì 20 andrà a Siracusa. Domenica 24 è in programma al Rocchi una gara affascinante, quella con il Catania, che rimanda ai bei tempi andati. Infine mercoledì 27 febbraio toccherà alla partita di Coppa Italia con il Teramo .

Sei partite in tempi così ristretti non sono certo poche. A dirla tutta, è roba da far tremare i polsi. Se però il gruppo sarà quello granitico ammirato con la Ternana, non c’è da aver paura. La presenza in panchina di un allenatore come Calabro, gladiatorio e specialista nel far girare gli uomini, rappresenta un’ulteriore garanzia. La trance agonistica potrebbe fare il resto.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Storie di serie C, il curioso caso Matelica-Ancona

Nasce un nuovo progetto tra Ancona e Matelica. Il titolo sportivo del Matelica, che ha disputato …