domenica, 27 Settembre, 2020

Viterbese, molti punti fermi da cui ripartire

Venerdì 12 luglio il Consiglio federale renderà noto l’organico della serie C per il campionato 2019-20. Il format sarà compreso in una forbice di 58-60 squadre. Questo dato emerge con chiarezza dal conteggio delle esclusioni (ratificate dalla Lega Pro di Francesco Ghirelli), delle domande di riammissione e di quelle domande di ripescaggio >>> leggi QUI  l’elenco dei 61 club ammissibili.

Mentre le altre corrono come lepri, poche sono le certezze in casa Viterbese. Facciamo una sintesi dei punti fermi.

  1. La Viterbese è stata iscritta dal patron Piero Camilli. Dunque, prenderà sicuramente parte al torneo di terza serie nazionale. La società è tuttora in vendita. L’unico acquirente rimasto nel periscopio dell’attuale proprietà è Marco Arturo Romano. Il closing, però, tarda ad arrivare.
  2. Il raduno previsto per giovedì 11 luglio sarà quasi sicuramente annullato, in attesa della definizione della trattativa in corso. In un senso o nell’altro.
  3. Il Rocchi si è rifatto il look. Lo stadio è, al momento, l’unico pronto a ben figurare nel prossimo campionato. Seggiolini nuovi di zecca. Impianto di irrigazione anche questo nuovo di zecca. Senza contare che i lavori per il sintetico al campo del Pilastro, adiacente all’impianto, procedono in modo assai spedito.
  4. Al netto dei giocatori che hanno fatto rientro alle società di origine, di quelli che hanno rescisso e degli svincolati sono ancora sotto contratto in 12. Si tratta di: Atanasov (d), De Giorgi (d), Luppi (a), Messina (d), Mignanelli (d), Milillo (d), Molinaro (a), Pacilli (a), Palermo (a), Pini (p), Svidercoschi (a) e Vandeputte (a). Non si leggono in giro trattative che li riguardino. Sarebbe comunque un buon punto di ripartenza.
  5. Sotto contratto c’è anche Antonio Calabro, l’allenatore che ha regalato alla Viterbese la finale di Coppa Italia con il Monza, nella foto, anche se non ha potuto alzare il trofeo in seguito all’esonero a sorresa.
  6. Si registra un grave ritardo nell’arrivo dei sei giocatori temporanei in prestito da inserire nella lista in base alle nuove regole del minutaggio, dopo che è stato abolito il tetto degli over >>> LEGGI QUI. Le altre di serie C sono un pezzo avanti rispetto al club tusciano.
  7. Il campionato parte il 25 agosto. Ma la prima partita ufficiale del club gialloblù è in programma al Rocchi il 4 agosto, per il turno eliminatorio che segna l’esordio della Tim Cup. Ci sarebbe anche una Coppa Italia Serie C da difendere. O no?

DI Redazione

Avatar
La Redazione di Cuorigialloblu si occupa della gestione degli articoli pubblicati dai propri Redattori, e presta attenzione a tutto quanto ruota attorno ai colori gialloblu

Leggi anche

Riapertura degli stadi, Zingaretti dice no

Riapertura degli stadi con il 25% della capienza, c’è anche chi dice no. La Regione …