Viterbese-Monza, quanto vale un sold out? - Viterbese Calcio News- Cuori Gialloblu
martedì, 21 Maggio, 2019
Ultime notizie

Viterbese-Monza, quanto vale un sold out?

Rocchi esaurito per la finale di ritorno con il Monza. In gioco c’è la Coppa Italia, ma non solo. C’è il futuro di un club che si è autoescluso, per scelta societaria, dai playoff di girone. Puntare tutto sul trofeo in chiave spareggi è stata una decisione saggia, coraggiosa e condivisibile. Certo rischiosa, ma foriera di scenari incredibili. Non azzardata, però. La consapevolezza della qualità del gruppo è ben chiara alla proprietà e ai tifosi.

Inutile ribadire che razza di autostrada si aprirebbe per la Viterbese, nel caso in cui riuscisse ad alzare la Coppa >>> leggi QUI.

Vorremmo invece sottolineare qui l’importanza di un sold out che arriva nel bel mezzo di un pomeriggio feriale. Circostanza non affatto scontata. L’aria che si respira a Viterbo è di gioia e di complicità. Tutti si sentono parte di un’avventura che potrebbe rovesciare i destini di una squadra costruita per vincere, non certo per restare confinata ai margini della classifica.

Il pienone avrebbe potuto essere ancora più rilevante se, quando fu ristrutturato il Rocchi, non fosse stata presa la (discutibile) decisione di smantellare la Pratogiardino a vantaggio di una curva ospiti da 2000 posti. Sempre e tristemente vuota. Anche domani, da Monza, arriveranno non più di 150 tifosi.

Un vero peccato non poter utilizzare tanto spazio, che dovrà essere lasciato inopinatamente vuoto. L’idea di ridurre a non più di 600 il numero dei posti a disposizione delle tifoserie avversarie, è più che convincente. Il resto della Curva Sud andrebbe semplicemente smontato, per ricostruire la Pratogiardino.

Il sold out porta anche a questo tipo di valutazioni. Che, in prospettiva, renderebbero il Rocchi fruibile per eventi non limitati al calcio e/o alle partite della squadra di casa. Un’opzione da non scartare nel modo più assoluto, specie se le cose andranno come devono andare.

Il Rocchi strapieno e il calore del pubblico aiuteranno i ragazzi in maglia gialloblù a dare il meglio di se stessi. Saranno un forte elemento di spinta, un moltiplicatore di forze. Noi fatalisti crediamo che il futuro sia già scritto nel libro del destino. L’auspicio è che, con il favore della buena suerte, il futuro diventi in questo caso storia. Un’altra tappa epocale della “grande storia del club”.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, Coppa Italia e autostrada playoff

Il club che si aggiudica la Coppa Italia Serie C 2018-19, oltre a mettere in …