domenica, 5 Luglio, 2020

Viterbese, per difendere la porta piace anche Siano

Prima dell’emergenza Coronavirus alla Continassa si allenava con i colleghi più anziani Gianluigi Buffon e Wojciech Szczesny. E adesso Alessandro Siano, giovane estremo difensore della Juventus, è finito nel mirino della Viterbese.

Siano mentre si allena per la finale di Coppa

Ottime prestazioni in campionato e in Youth League sono valse un triennale con la Vecchia Signora al ragazzo classe 2001 nato a Chivasso (a due passi da Torino), che nella stagione in corso ha militato tra la Primavera e la Juventus Under 23. Domenica 27 sarà, infatti, probabilmente tra i convocati di mister Pecchia per la finale di Coppa Italia contro la Ternana.

Delle qualità di questo portiere si parla un gran bene e con il contratto professionista la Juve dimostra di tenere molto in considerazione il ragazzo cresciuto nel vivaio bianconero. Ma è altamente probabile che Siano venga mandato in prestito a farsi le ossa in qualche club di C. E la Viterbese sarebbe interessata a puntare su di lui per la prossima stagione. Gli interessi coincidono e le diplomazie pallonare sono al lavoro per un possibile accordo. Perché se é vero che per parlare di mercato è presto (non è ancora ben chiaro come effettuare i tesseramenti né quando comincerà il campionato 2020/2021), é altrettanto vero che è giusto individuare gli obiettivi per programmare nel modo giusto il campionato.

Ha firmato un triennale con la Juve

Alla società gialloblu, si è detto già, per difendere la porta della Viterbese interessano anche i portieri Mattia Del Favero – pure lui di proprietà della Juve Under 23 -, estremo difensore con più esperienza, e il terzo portiere della Lazio Guido Guerrieri, buon giocatore che dovrebbe però digerire l’idea di scendere dalla serie A alla serie C.

È evidente che un portiere di belle speranze come Siano, che sarà un under per le prossime tre stagioni, potrebbe offrire qualche soluzione tattica in più in mezzo al campo a mister Antonio Calabro, specie in virtù dell’esigenza di impiegare giovani da minutaggio ma pronti per un campionato professionistico non facile come la C.

Siano che si esibisce in una parata durante l’allenamento

Alessandro Siano potrebbe rappresentare una buona soluzione per la Viterbese. E chissà che il consulente di mercato Franco Zavaglia alla fine non riesca davvero a portarlo alla Palazzina…

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Viterbese tra passato e futuro: nasce il primo club ufficiale gialloblu

Il nome della storia, lo stemma della storia. La Viterbese ritorna alle origini – recuperando …