martedì, 20 Ottobre, 2020

Viterbese, per il Pilastro ancora nulla di deciso

Eppur si muove. A piccoli passi ma si muove. Lunedì 9 dicembre è convocata in Comune la commissione consiliare incaricata di discutere sulla proposta di modifica del regolamento per l’affidamento degli impianti sportivi di competenza dell’amministrazione comunale. Come svelato già da settimane da Cuori Gialloblu, infatti, allo stato attuale alla Viterbese non può venire affidato il campo del Pilastro, fresco di restyling, i cui lavori di riqualificazione stanno per  terminare.

Ufficialmente l’iter amministrativo per tale modifica partirà lunedì prossimo in commissione. Poi ci sarà il successivo passaggio in consiglio comunale, dove la maggioranza del sindaco Giovanni Arena ha un buon margine di numeri per l’approvazione ma dove anche l’opposizione, che due anni fa governava la città è che ha avviato l’iter di riqualificazione del “Vincenzo Rossi” per metterlo a disposizione della Viterbese, difficilmente potrà esprimere parere contrario. Significherebbe sconfessare il proprio precedente lavoro. 

“A quel punto ci si metterà seduti con la Viterbese per rivedere i termini della convenzione che affida lo stadio ‘Rocchi’ alla società gialloblu – spiega il consigliere comunale Matteo Achilli, delegato ai rapporti con le società sportive del capoluogo -, inserendoci anche il campo del Pilastro come struttura per gli allenamenti. È volontà di tutti riportare la Viterbese a Viterbo, l’amministrazione comunale ha investito risorse per questo. Ma intanto cominciamo con la modifica del regolamento, che è il primo passo e allo stesso tempo anche l’unica strada percorribile”.

Bene, bravi, ma non sarà un po’ tardi? Non ci si poteva pensare durante il periodo dei lavori durati mesi, invece di finire a ridosso della consegna del sintetico? “Non credo sia tardi, i lavori sono quasi finiti e dopo il passaggio in commissione la modifica del regolamento sarà portata all’ordine del giorno del primo consiglio utile – continua Achilli -. Ho motivo di credere che l’iter filerà liscio, considerato che portiamo a termine un intervento su un impianto sportivo voluto dall’allora assessore e oggi consigliere Alvaro Ricci, e che i tempi saranno brevi: già dalla settimana successiva all’approvazione in consiglio si potrà cominciare a parlare della nuova convenzione con la Viterbese”.

Insomma, il Comune sul campo del Pilastro pare voglia procedere in tempi brevi. Aprendo anche ad altre successive modifiche del regolamento. “Dovremo occuparci più avanti di consentire anche investimenti ai privati che hanno in gestione strutture sportive di proprietà del Comune – conclude -, perché ogni intervento di miglioramento con risorse di investitori esterni va considerato positivo e utile. Non può essere solo il Comune ad accendere mutui per effettuare i lavori”. 

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Mercato gialloblu, in difesa arriva lo svincolato Ferrani

Non si ferma il mercato della Viterbese, che pesca tra gli svincolati e per rinforzare …