martedì, 15 Ottobre, 2019
Foto: Max Luz

Viterbese, per Potenza parte tutta la rosa

Sono 25 i giocatori convocati da Antonio Calabro per la trasferta di Potenza. Vale a dire tutta la rosa attualmente a disposizione, con l’eccezione dei lungodegenti Baldassin (impegnato nella riabilitazione dopo l’intervento di ricostruzione del crociato anteriore) e Schaeper. Una scelta significativa quella presa da società, allenatore, staff tecnico/organizzativo e verisimilmente degli stessi giocatori.

Il club gialloblù, soprattutto dopo la battuta d’arresto interna nel recupero con la Cavese, ha deciso di puntare tutto sulla Coppa Italia Serie C. Un rischio calcolato che non può prescindere dalla compattezza del gruppo, cementato da un calendario inusitato per la terza serie nazionale.

Partire tutti insieme vero Potenza e da lì proiettarsi verso la finale di andata al Brianteo di Monza (che si gioca appena quattro giorni dopo), in pieno periodo pasquale, è una scelta coraggiosa e meditata. Si vuole tenere alta la tensione, in vista di una sfida topica per il raggiungimento degli obiettivi.

La Viterbese era stata costruita per vincere o, quanto meno, lottare per le posizioni di vertice. Circostanze avverse hanno messo i bastoni tra le ruote alla società. Tuttavia, dopo il passaggio della squadra nelle mani di Calabro, c’è stato un cambio di paradigma che ha rinfocolato ambizioni che parevano sopite.

La spedizione a Potenza è il presupposto per onorare la sfida di Coppa Italia, dopo aver lottato duramente sul campo per guadagnarsi questa importante finale, mantenendo intatto lo spirito battagliero che ha animato il gruppo dalla sosta invernale in poi.

Il risultato di oggi al Viviani conta relativamente. Ciò che importa è tenere accesa la fiamma della trance agonistica innescata dalla “cavalcata selvaggia” alla quale la Viterbese è stata condannata da vicende extra-calcistiche. 

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, solo elogi dall’ex allenatore Pochesci

Qualche capello bianco in più, qualche intemperanza in meno. Oggi è un tecnico con grande …