domenica, 27 Settembre, 2020

Viterbese-Picerno 1-2, tutti giù per terra

Dopo la sbornia di Bari, la Viterbese torna con i piedi per terra >>> QUI tabellino, marcatori, cronaca, sala stampa e classifica.

A ricordare le difficoltà del girone ci ha pensato un ottimo Picerno, squadra ben messa in campo, quadrata e anche cinica. Un 2 a 1 finale a favore degli ospiti figlio di una partita accorta da parte dei rossoblu di mister Giacomarro, bravi a chiudere tutti gli spazi e ripartire con qualità e quantità. Poca Viterbese nella prima frazione di gara, con un gruppo incapace di fraseggiare come visto nelle partite precedenti.

Molte le cose da rivedere in casa gialloblu. A partire da una difesa alquanto ballerina, un centrocampo leggero e una fase offensiva sterile. Volpe appare spaesato e fuori da un progetto tecnico, con il solo Tounkara a fare da incudine e martello. Praticamente se non si accende lui, davanti è buio pesto.

Non uno ma due passi indietro rispetto alle prime due apparizioni in campionato. Certo, si tratta di un anno di transizione. La salvezza è l’obiettivo principale per una squadra in costruzione. Però è un dato di fatto che oggi al Rocchi ci si aspettava una squadra più attenta e cattiva agonisticamente, specialmente nelle retrovie. Qui anche il nervosismo l’ha fatta da padrone, con discussioni animate tra Atanasov Vitali e De Giorgi. Ora arriva la trasferta di Catania. Ci si attende comunque una reazione a una giornata davvero poco felice.

DI Stefano Cordeschi

Avatar
Giornalista Pubblicista, vicedirettore di Calciopress.net, ha iniziato la sua avventura editoriale su web ideando e progettando siti internet, in modo particolare incentrati sulla Viterbese Calcio.

Leggi anche

Riapertura degli stadi, Zingaretti dice no

Riapertura degli stadi con il 25% della capienza, c’è anche chi dice no. La Regione …