martedì, 26 Maggio, 2020

Viterbese, se la rosa è ai minimi termini

Al termine della finestra invernale di calciomercato la rosa della Viterbese >>> LEGGI QUI comprende 28 giocatori. Un numero, almeno sulla carta, quasi strabordante rispetto alle esigenze di un campionato di serie C. Le cose, però, non stanno esattamente come sembra.

La suddivisione per ruoli (in azzurro gli under) conferma gli squilibri dell’organico messo a disposizione di mister Calabro. Non è tutto oro quel che luccica. Quantità non fa sempre rima con qualità.

  • Portieri: Biggeri, Maraolo, Pini, Vitali;
  • Difensori: Baschirotto, Bianchi, De Giorgi, De Santis (01/20), Markic, Negro (01/20), Scalera, Zanoli;
  • Centrocampisti: Antezza, Bensaja, Besea, Bezziccheri, Corinti, De Falco, Errico, Palermo, Sibilia, Urso;
  • Attaccanti: Bunino (01/20), Molinaro, Pacilli, Simonelli, Tounkara, Volpe.

DIFESA. Dei quattro portieri (un numero francamente esagerato) Biggeri resta un oggetto misterioso e Maraolo si è appena intravisto. Vitali (under utile ai fini del minutaggio) è stato a un certo punto accantonato per cedere il posto a Pini (ormai titolare stabile). Scalera è un altro oggetto misterioso, mentre De Santis deve ancora dimostrare se ha recuperato dall’infortunio.

CENTROCAMPO. La situazione di questo reparto è davvero complicata. De Falco è sempre fermo ai box. Palermo non è pervenuto, come anche Corinti. In quanto a Sibilia, la frattura della clavicola potrebbe tenerlo fuori per almeno due mesi. Besea è spesso alle prese con problemi muscolari. Il ginocchio di Bezziccheri fa ancora le bizze. Il peso del reparto è dunque sulle spalle di Antezza (recuperato da poco), Bensaja, Errico e Urso.  Dire che il reparto è ai minimi termini è un eufemismo.

ATTACCO. Anche se Pacilli vive una situazione kafkiana da separato in casa, sulla quale andrebbe aperta una parentesi a parte, la situazione è leggermente più tranquilla. A disposizione sono in cinque: Bunino, Molinaro, Simonelli, Tounkara e Volpe (gli ultimi due di recente un po’ a scartamento ridotto).

CLASSIFICA. È assolutamente tranquilla. La vittoria con il Teramo ha rasserenato l’ambiente. Il distacco con le squadre che vivacchiano in zona playout si è fatto consistente. Il livello tecnico del campionato è più che mediocre come conferma la prova incolore di domenica scorsa al Rocchi di un Teramo costruito per fare grandi cose ma, di fatto, una ben piccola cosa.

OBIETTIVI. L’obiettivo di partenza della stagione, vale a dire il mantenimento della categoria, dovrebbe essere centrato. Tuttavia ci permettiamo di osservare, guardando già alla prossima stagione, che certi squilibri in organico andrebbero senza meno corretti.

DI Redazione

Avatar
La Redazione di Cuorigialloblu si occupa della gestione degli articoli pubblicati dai propri Redattori, e presta attenzione a tutto quanto ruota attorno ai colori gialloblu

Leggi anche

Mercato Viterbese, Svidercoschi rescinde

Si chiuderà nel pomeriggio di oggi l’avventura con la Viterbese dell’attaccante Sebastiano Svidercoschi. Tra il …