domenica, 5 Luglio, 2020

Viterbese tra passato e futuro: nasce il primo club ufficiale gialloblu

Il nome della storia, lo stemma della storia. La Viterbese ritorna alle origini – recuperando il vecchio vessillo col leone e la palma e assumendo la denominazione US Viterbese 1908 – per mettere piede nel suo prossimo futuro. Venerdì a Roma, come annunciato dalla società di via della Palazzina, ciò che i tifosi aspettano da anni diventerà ufficiale con una fine a davanti al notaio.

Ma nome e stemma non saranno le uniche novità della prossima stagione. Per guardare al futuro con un sempre maggiore coinvolgimento di persone attorno alla Viterbese, un gruppo di tifosi gialloblu, sostenuto dallo sponsor ufficiale dei Leoni Mamanero Caffè – che resta legato al club di Marco Arturo Romano anche per il prossimo anno, con un impegno più ampio – ha deciso di dare vita al primo club della Viterbese. Che si chiamerà, appunto, Club US Viterbese 1908.

“Da tempo ci stavamo pensando – spiega Christian Lanari, uno dei promotori – e grazie al sostegno e alla vicinanza di Massimiliano De Santis di Mamanero Caffé e di altre realtà del territorio, come OldTown Store di Camillo Lamanda, daremo vita al primo club ufficiale della storia della Viterbese. Siamo già un buon numero: ci sarà una sede dove tutti potranno partecipare alle varie iniziative che organizzeremo. Trasferte in pullman, aperitivi, cene, eventi dedicati. Sarà un luogo di aggregazione per tutto il popolo gialloblu, con l’obiettivo principale di coinvolgere sempre più gente che la domenica venga a sostenere con noi la nostra squadra del cuore al ‘Rocchi’”.

Durante le gare interne della Viterbese il club si posizionerà in tribuna centrale, con i propri vessilli. “L’idea è di prendere spunto da ciò che fanno i membri del Sodalizio della Lazio – aggiunge Lanari -. Non siamo in competizione con nessun altro gruppo, ma vogliamo essere un valore aggiunto per tutti, portando insieme in alto il nome della nostra Viterbese”.

Il primo club ufficiale si presenterà alla piazza con una serata organizzata sabato prossimo (27 giugno) al ristorante “Al Km 62” a Vetralla, per festeggiare il ritorno alle origini del sodalizio di via della Palazzina. “Abbiamo già un buon numero di adesioni – conclude Christian Lanari -, saranno dei nostri anche alcuni dirigenti della società e diversi giocatori, come Errico, Bensaja e Tounkara. Chiunque volesse partecipare o avere informazioni sul club può contattarci di persona o sui social”.

Non solo. Il club ha commissionato il nuovo inno ufficiale a Federico Meli: un passato da ultras, ex frontman dei Giorni Anomali, il noto cantautore viterbese da un paio d’anni ha intrapreso la carriera da solista. Sarà lui a occuparsi del nuovo inno ufficiale della Viterbese, per la cui presentazione, una volta ultimato, verrà organizzato un evento dedicato. Conoscendo la musica di Meli, che ha scritto in passato alcune canzoni da stadio diventate molto popolari nelle curve d’Italia, c’è da aspettarsi un inno che farà venire i brividi e tremare il cuore già dalle prime note.

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Viterbese, per difendere la porta piace anche Siano

Prima dell’emergenza Coronavirus alla Continassa si allenava con i colleghi più anziani Gianluigi Buffon e …