martedì, 15 Ottobre, 2019

Viterbese, un calendario kafkiano

Ci mancava solo il rinvio della partita di Catanzaro  >>> leggi QUI  per complicare una stagione già fin troppo travagliata.

In quel che resta del mese di dicembre la Viterbese dovrà giocare quattro turni, nel periodo compreso tra il 16 e il 30. Si tratta di due partite in casa (Potenza e Paganese) e due in trasferta (Rende e Sicula Leonzio). In soldoni, tanto per orientarsi sul tour de force che attende il gruppo guidato da mister Sottili, si sta parlando di una gara ogni tre giorni.

Le cose si complicano maledettamente a partire da gennaio. La vicenda diventa quasi kafkiana, vista la complessità degli incastri. 

Intanto si dovranno disputare le tre partite del girone di ritorno programmate tra il 20 e il 27, anche in questo caso ogni tre giorni: una in casa (Juve Stabia) e due in trasferta (Reggina e Bisceglie). Ci sarà poi da inserire il recupero della gara rinviata con il Catanzaro. Infine sarà la volta dell’atteso confronto di Coppa Italia con la Ternana, più volte rinviato, che cade il 30 gennaio.

Il fatto è che restano ancora sei gare da recuperare, a seguito dello stop protrattosi per circa tre mesi. Tre si giocheranno al Rocchi (Reggina, Monopoli e Cavese) e tre in trasferta (Siracusa, Virtus Francavilla e Catania).

Resta un mistero glorioso capire quando potranno essere giocati tutti questi recuperi. Il calendario è già fin troppo fitto e lascia pochissimi spazi liberi. Senza contare che già il 3 febbraio incombe il turno di campionato con il Siracusa.

La buona notizia è che si sta svuotando l’infermeria. Sono tornati a posto Bovo, Damiani e Svidercoschi. Anche Polidori e De Vito sembrano pronti al rientro. Si è rivisto finalmente Zerbin e non sarà un recupero di poco conto, come dimostrerà il campo. Lo stesso Saraniti sta per rientrare nel gruppo.

Bene così. Visto quello che ci aspetta, più siamo e meglio è.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, solo elogi dall’ex allenatore Pochesci

Qualche capello bianco in più, qualche intemperanza in meno. Oggi è un tecnico con grande …