sabato, 19 Giugno, 2021
Foto: ottoetrenta.it

Viterbese, una squadra spompata

Altro giro altra corsa. O meglio, come direbbe mister Sottili, altra figura di merda. Sei partite, un gol fatto e nove subiti. Si cambiano moduli, direttori sportivi e allenatori ma la musica è sempre la stessa. Lo spartito resta privo di note alte e senza una chiave iniziale. L’orchestra, nata per suonare alla “Scala”, deve accontentarsi di esibirsi al “Piper” e la musica è molto meno attraente di quella che si vorrebbe sentire.

Il posto dei sogni è stato preso dagli incubi. Il tecnico è in gravissima difficoltà. Va a cercare risorse nei meandri della panchina gialloblu ma spesso stecca le scelte, sia iniziali che a gara in corso. I giocatori, specialmente quelli visti lo scorso anno, non si stanno confermando. Molti dei nuovi , acclamati e osannati, sembrano degni categorie  molto più basse della serie C.

Questo è quanto oggi passa il convento. Domani non lo sappiamo, ma al momento le cose stanno così. Lo dicono i numeri. Che farebbero rabbrividire qualsiasi tifoso, anche il più distratto. Siamo disperatamente ultimi. Anche il Matera (penalizzato con un -8) ha superato la truppa gialloblu. I recuperi previsti non fanno presagire nulla di buono.

Calma e gesso? Certo. Ma per favore, almeno per ora, pensiamo a salvarci.

DI Stefano Cordeschi

Avatar
Giornalista Pubblicista, vicedirettore di Calciopress.net, ha iniziato la sua avventura editoriale su web ideando e progettando siti internet, in modo particolare incentrati sulla Viterbese Calcio.

Leggi anche

Storie di serie C, il curioso caso Matelica-Ancona

Nasce un nuovo progetto tra Ancona e Matelica. Il titolo sportivo del Matelica, che ha disputato …