martedì, 2 Marzo, 2021

Viterbese, uno stallo insostenibile

Come diceva Totò, ogni limite ha una pazienza. La stagione calcistica della Viterbese sta assumendo contorni beffardi. Siamo a mercoledì e ancora non si sa dove giocherà la prossima partita il club gialloblù.

Il fatto è che il Tar non ha emesso nessuna sentenza sul caso Entella, semplicemente perché la questione non era in agenda. Si sono trattati solo i ricorsi relativi ai ripescaggi di Pro Vercelli, Novara, Siena e Catania. Il verdetto è stato reso noto in mattinata.

La decisione del TFN (Tribunale Federale Nazionale) è stata ribaltata. Il format della Serie B torna a 22. Quali le conseguenze pratiche, considerato lo stato di avanzamento dei campionati? Non è dato saperlo nè si possono avanzare ipotesi, nel momento in cui scriviamo.

Come riporta tuttaC riprendendo un articolo tratto da Il Messaggero “nella giornata di ieri sono arrivate quattro comunicazioni a Viterbese, Catania, Virtus Entella e Piacenza da parte della Lega Pro con gli orari delle partite Catania-Viterbese e Piacenza-Entella. Con la precisazione che le partite sarebbero poi state confermate solamente dopo la decisione del Tar”.

Poiché l’udienza è andata a vuoto nel senso inteso dalla Lega di Firenze (il caso Entella-Viterbese resta irrisolto), cosa potrà succedere adesso? Quali azioni pensa di intraprendere il neo presidente della Figc, Gabriele Gravina, approdato alla poltrona di numero uno del calcio italiano dopo essersi lasciato dietro un cumulo di macerie in serie C? Chi deciderà che cosa? Quale trasferta dovrà organizzare la Viterbese? Sarà possibile farlo visti i tempi molto ristretti? Si rischia di saltare ancora un turno, l’ennesimo?

Una situazione di stallo francamente insostenibile e per nulla condivisibile. Siamo stati cacciati in un pasticciaccio brutto, dall’amaro retrogusto leguleio, che nulla ha a che vedere con il calcio giocato. Ogni limite è stato largamente superato.

Agli annichiliti tifosi gialloblù non resta che affidarsi a una decisione presa all’ultimo tuffo da chi di dovere o, in alternativa, sperare come sempre nella buena suerte.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Un gol di Adopo stende il Palermo: la Viterbese vede la salvezza (1-0)

Viterbese (4-3-3): Daga; Baschirotto, Mbende, Camilleri, Urso (85’ Falbo); Bensaja, Palermo (15’ Adopo), Salandria (85’ …