mercoledì, 28 Luglio, 2021

Viterbese, verso Bisceglie con rabbia

La sconfitta con la Reggina al Granillo nel turno infrasettimanale, ha lasciato molte scorie in casa Viterbese. La rete fantasma convalidata dall’arbitro con la complicità del guardalinee, ha spinto il direttore generale Diego Foresti a rilasciare in sala stampa una dichiarazione di pacata durezza >>> leggi “Diego Foresti, un vero Leone Gialloblù”. La società ha chiesto alla Lega di invalidare il risultato per errore tecnico del direttore di gara.

Contingenze che non rappresentano certo un alibi spendibile per una squadra il cui rendimento, dall’inizio ritardato della stagione, è decisamente sotto tono e assai inferiore rispetto alle aspettative di inizio campionato.

Il gruppo è l’immagine sbiadita di quello che, nel caldo ferragostano, aveva illuso l’ambiente con le grandi prestazioni in Coppa Italia al Del Duca di Ascoli e allo stadio di Marassi con la Sampdoria. La delusione dell’ambiente è palpabile. Il fallimento di alcuni elementi, su cui la proprietà aveva molto puntato, è sotto gli occhi di tutti >>>leggi  “Viterbese, un’estate fa”.

Con queste premesse ci si prepara alla trasferta di Bisceglie. La gara giocata al Rocchi, vinta con un rotondo 4-0, è stata decisamente la migliore giocata fin qui. Sembrava aver messo una volta per tutte alle spalle la crisi, ma così non è stato.

Mister Sottili, nel frattempo, ha perso la panchina sulla quale si è ora accomodato un allenatore tosto e rampante quale Calabro (nella foto). Il suo esordio non è stato dei migliori, né poteva esserlo. Tuttavia, nel secondo tempo, la squadra è apparsa assai più reattiva che in passato.

Con questo spirito la truppa gialloblù chiude una doppia trasferta lunghissima e pesante anche da un punto di vista logistico. I tifosi e la società si augurano che Calabro riesca a trasformare la rabbia che attanaglia l’ambiente in una prestazione finalmente degna di questo nome oltre che dell’intrinseco valore tecnico della rosa. E, soprattutto, che riesca a fare punti nella tana di un avversario diventato un concorrente diretto in chiave salvezza.

DI Sergio Mutolo

Innamorato da una vita della Viterbese, prova a tenere viva in rete la 'grande 'storia del club'. Direttore responsabile di Calciopress su Cuori Gialloblu si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare riferimento alla Serie C, sempre dal punto di vista dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese al centro, Monterosi al sud: ecco come saranno i gironi di serie C 2021/2022

Gironi di serie C, ci siamo. Dopo le decisioni di ieri del Coni, che ha …