martedì, 15 Giugno, 2021

Viterbese, Zerbin ammalia il Del Duca

In sede di presentazione dei nuovi arrivati, Cuori Gialloblù ha predisposto un profilo per ciascuno e lo ha inserito in un unico post (in aggiornamento) che potete >>>  leggere QUI.

Il nome al quale abbiamo dedicato il massimo spazio è stato, non a caso, quello di Alessio Zerbin. Il calcio d’estate, per quello che conta, ci sta dando conferme molto positive.

Le prestazioni superlative del giovane esterno offensivo venuto in prestito dal Napoli nelle gare contro il Rende prima e con l’Ascoli poi (con un gol e un assist al bacio per Bismark, con cui l’intesa sembra molto oliata) hanno forse stupito un po’ tutti, ma non noi.

Grazie al supporto di una squadra messa in campo da Lopez come meglio non si sarebbe potuto, artefice di una gara formidabile al Del Duca come confermano gli applausi degli oltre 4300 spettatori presenti, le qualità del giovane talento classe 1999 sono emerse in pieno.

Il timore, in questi casi, è che si tratti della solita meteora d’agosto che poi si inabissa nel corso del campionato. È successo. Succederà ancora.

Il fatto è che Zerbin, almeno sulla carta, non sembra avere nessuna delle caratteristiche di una meteora. Per lui parla la sua storia calcistica. Quella di un ragazzo estromesso dalle giovanili di Inter e Novara che, a 15 anni, va a sfangare sui campi della Prima Categoria con la squadra di Suno e che a 16 furoreggia in serie D con il Gozzano.

Al punto che la LND ne ha esaltato le grandi qualità tecniche in un >>> VIDEO molto significativo. C’è anche un altro  >>> VIDEO che vi raccomandiamo di non perdere. Riguarda i molti gol segnati da Alessio con la maglia del Gozzano sui difficili campi della quarta serie nazionale a soli 16 anni.

Finito nel mirino del Napoli, entra a far parte della squadra Primavera e non si smentisce. Si fa largo con prestazioni di alto livello, a suon di gol e di gesti tecnici pregevolissimi. Valga come esempio l’eurogol segnato al Sassuolo >>> vedi il VIDEO.

Un rendimento che gli vale la convocazione nella Nazionale Under 18, dove segna anche una rete nella partita con la Danimarca finita 4-4.

Una meteora estiva? Sarà, ma permetteteci di dubitarne. Se il buongiorno si vede dal mattino, la giornata di Zerbin alla Viterbese potrebbe essere molto luminosa per lui e per i tifosi gialloblù. Un mix dirompente di tecnica e carattere che lo rendono un “caso” certo non abituale alle nostre latitudini.

A Lopez il compito di massimizzare le qualità e il talento di questo giovane piemontese un po’ taciturno, evitando che si perda per strada nell’aspro mondo della terza serie.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Coppa Italia Serie C 2019-20, secondo turno

Si è giocato il 9 ottobre 2019 il primo turno della Coppa Italia Serie C …