Wall Street crolla bruscamente sui timori di contagio delle banche

  • La First Republic Bank fallisce dopo aver sospeso il dividendo
  • SVB Financial chiede protezione contro il fallimento
  • FedEx alza le previsioni sugli utili per l’intero anno
  • Indici in calo: Dow 1,19%, S&P 1,10%, Nasdaq 0,74%

NEW YORK, 17 marzo (Reuters) – Wall Street ha chiuso in ribasso venerdì, segnando la fine di una settimana tumultuosa dominata da una crisi in atto nel settore bancario e nubi temporalesche di una possibile recessione.

I titoli finanziari ( .SPNY ) sono stati i più bassi tra i principali settori dell’S&P 500, con tutti e tre gli indici che hanno chiuso la sessione in territorio negativo.

Per la settimana, il Nasdaq e il Dow hanno registrato ribassi settimanali, mentre il benchmark S&P 500 ha chiuso in rialzo rispetto alla chiusura di venerdì scorso.

SVB Financial Group (SIVB.O) ha annunciato che cercherà la protezione dal fallimento secondo il Capitolo 11, l’ultimo sviluppo del dramma iniziato con il crollo della Silicon Valley Bank e della Signature Bank (SBNY.O) la scorsa settimana, suscitando timori di contagio. Sistema bancario globale.

“(La svendita) è una reazione eccessiva”, ha affermato Oliver Bursey, vicepresidente senior di Wealthspire Advisors a New York.

Le azioni Credit Suisse ( CSGN.S ) sono state colpite dai timori di liquidità che si sono riversati in Europa, spingendo i responsabili politici a rassicurare i mercati.

“Questo va oltre una corsa all’SVP o alla Prima Repubblica, questi aumenti dei tassi di interesse avranno un impatto reale sul capitale e sul bilancio”, ha aggiunto Bursey. “Stai vedendo che colpisce grandi aziende come Credit Suisse, e ha reso le persone nervose”.

Nelle ultime due settimane, l’S&P Banking Index (.SPXBK) e il KBW Regional Banking Index (.KRX) sono scesi rispettivamente del 4,6% e del 5,4%, i maggiori ribassi di due settimane da marzo 2020.

READ  Wall St. Pavel riesce con la testimonianza, imminente focus sui dati

La First Republic Bank (FRC.N) è scesa del 32,8%, invertendo il rally di giovedì dopo che la banca ha annunciato la sospensione del dividendo, alimentata da un pacchetto di salvataggio senza precedenti di 30 miliardi di dollari da parte delle principali istituzioni finanziarie.

Tra i peer First Republic, PacWest Bancorp ( PACW.O ) è sceso del 19,0%, mentre Western Alliance ( WAL.N ) è sceso del 15,1%.

Anche le azioni quotate negli Stati Uniti del Credit Suisse sono diminuite drasticamente, in calo del 6,9%.

Gli investitori ora rivolgono lo sguardo alla riunione di politica monetaria di due giorni della Federal Reserve la prossima settimana.

Alla luce dei recenti sviluppi nel settore bancario e dell’indebolimento dei dati sull’economia, gli investitori hanno modificato le loro aspettative in merito all’entità e alla durata degli aumenti dei tassi della Fed.

“Questa mini-crisi bancaria ha aumentato la probabilità di una recessione e ha accelerato la tempistica della recessione per l’economia”, ha affermato Bursey. “È naturale che la Fed riconsideri la sua linea d’azione, ma sta diventando sempre più chiaro che l’inflazione rimane una seria preoccupazione e deve essere tenuta sotto controllo”.

A prima vista, secondo lo strumento FedWatch di CME, la Fed ha una probabilità del 60,5% di aumentare il suo tasso obiettivo chiave di 25 punti base e una probabilità del 39,5% che il tasso attuale rimanga invariato.

Il Dow Jones Industrial Average (.DJI) è sceso di 384,57 punti, o dell’1,19%, a 31.861,98, l’S&P 500 (.SPX) ha perso 43,64 punti, o dell’1,10%, a 3.916,64 e il Nasdaq ha aggiunto lo 0,74%, a 11.630,51.

READ  Ritrasmissione in diretta dell'incoronazione di re Carlo: come guardare la copertura televisiva ora negli Stati Uniti, programma degli eventi

Tutti gli 11 principali settori dell’S&P 500 hanno chiuso la sessione in territorio negativo.

Al rialzo, FedEx Corp ( FDX.N ) è salita dell’8,0% dopo aver alzato le previsioni per l’anno fiscale in corso.

Le emissioni in calo superano quelle in avanzamento con un rapporto di 4,07 a 1 sul NYSE; Sul Nasdaq, un rapporto di 2,94 a 1 ha favorito i ribassisti.

S&P 500 raggiunge 5 nuovi massimi da 52 settimane e 20 nuovi minimi; Il Nasdaq Composite ha registrato 29 nuovi massimi e 320 nuovi minimi.

Il volume delle azioni statunitensi è stato di 19,41 miliardi di azioni, rispetto a una media di 12,49 miliardi negli ultimi 20 giorni di negoziazione.

(Segnalazione di Stephen Culp a New York, Segnalazione aggiuntiva di Shubham Patra e Amrutha Khandekar a Bengaluru Montaggio di Matthew Lewis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *