Xi ha prestato giuramento per un terzo mandato come presidente cinese tra molte sfide

PECHINO, 10 marzo (Reuters) – Xi Jinping si è impegnato a candidarsi per un terzo mandato come presidente della Cina durante una sessione parlamentare di venerdì in cui ha rafforzato la sua presa sulla seconda economia mondiale mentre emerge dalle ricadute del COVID e dalle sfide diplomatiche. carico.

Quasi 3.000 membri del parlamento cinese, il Congresso Nazionale del Popolo (Anp), hanno votato all’unanimità per il 69enne Xi nella Grande Sala del Popolo, senza nessun altro candidato.

Xi ha guidato la Cina su un percorso più autoritario da quando ha preso il controllo dieci anni fa, e sta estendendo il suo mandato per altri cinque anni, tra relazioni sempre più ostili con gli Stati Uniti e i suoi alleati su Taiwan, Russia e il sostegno di Pechino al commercio e all’umanità diritti.

A livello nazionale, la Cina deve affrontare una difficile ripresa dopo tre anni di politica zero-covid di Xi, scarsa fiducia tra consumatori e imprese e debole domanda per le esportazioni cinesi.

Ultimi aggiornamenti

Guarda altre 2 storie

L’economia è cresciuta solo del 3% lo scorso anno, la peggiore performance degli ultimi decenni. Il governo ha fissato un obiettivo di crescita di appena il 5% quest’anno durante la sessione parlamentare.

“Nel suo terzo mandato, Xi dovrebbe concentrarsi sul rilancio economico”, ha detto Willie Lam, membro anziano della Jamestown Foundation, un think tank statunitense.

“Ma se continua a fare quello che ha fatto – stretto controllo del partito e dello stato sul settore privato e confronto con l’Occidente, le sue possibilità di successo non sono incoraggianti”.

Il presidente russo Vladimir Putin è stato uno dei primi leader stranieri a congratularsi con Xi per il suo terzo mandato. I due hanno siglato una partnership “senza limiti” tra Cina e Russia nel febbraio dello scorso anno, pochi giorni prima che la Russia lanciasse la sua invasione dell’Ucraina.

READ  L'eroe di "Hotel Rwanda" liberato dalla prigione del Ruanda

Xi ha posto le basi per un altro mandato nel 2018, quando ha abolito i limiti del mandato presidenziale ed è diventato il leader più potente della Cina dai tempi di Mao Zedong, che ha fondato la Repubblica popolare.

Sebbene la presidenza sia in gran parte cerimoniale, il mandato chiave di Xi è stato prorogato lo scorso ottobre, quando è stato riconfermato segretario generale del Comitato centrale del Partito comunista per altri cinque anni.

A Washington, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si è concentrato sulla gestione della rivalità strategica con la Cina, ha detto il portavoce della Casa Bianca John Kirby. “Il terzo mandato del signor Xi non è certamente una sorpresa per nessuno qui. Era molto atteso”, ha detto Kirby.

Una nuova lista di leadership

Durante il voto di venerdì, Xi ha avuto colloqui con il premier in attesa Li Qiang, che sarà confermato sabato per il secondo posto più alto della Cina, ex capo del partito di Shanghai e alleato di Xi responsabile dell’economia.

Altri funzionari approvati da Xi, tra cui vice primi ministri, un governatore della banca centrale e diversi ministri e capi dipartimento, saranno eletti o nominati a cariche governative entro questa settimana.

La prima sessione parlamentare annuale dall’abolizione triennale delle restrizioni Covid da parte della Cina si conclude lunedì, quando Xi terrà un discorso, seguito dalla sessione di domande e risposte dei media di Li.

READ  Perez si è assicurato la pole mentre la caduta di Leclerc ha provocato la bandiera rossa

Durante la sessione di venerdì, Xi e dozzine di altri massimi leader sul palco non indossavano mascherine, ma tutti nell’auditorium le indossavano.

La Cina ha posto fine alla sua politica zero-covid a dicembre dopo proteste a livello nazionale molto insolite contro le restrizioni che hanno paralizzato la vita quotidiana e l’economia.

Il virus, emerso in Cina alla fine del 2019, si è diffuso rapidamente, colpendo la maggior parte dei suoi 1,4 miliardi di persone, ma i funzionari non hanno rilasciato il numero completo dei decessi correlati.

Venerdì il Parlamento ha anche eletto Zhao Lezhi (66) presidente e Han Zheng (68) vicepresidente. Entrambi erano membri del precedente gruppo di leader del partito di Xi nel Comitato permanente del Politburo.

Segnalazione di Yu Lun Tian, ​​segnalazione aggiuntiva di Doina Xiaku a Washington; Montaggio di Lincoln Feist, Tony Munro, Robert Birzel e Raisa Kasolowski

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *