lunedì, 19 Agosto, 2019

Cerignola dentro, in C cambiano i calendari?

Il dispositivo pubblicato dal Collegio di Garanzia dello Sport del CONI ha dato ragione all’Audace Cerignola, accogliendo entrambi i ricorsi del club pugliese verso la FIGC e la Lega Pro.

A questo punto andrà rivista la composizione dei gironi di terza serie nazionale e verisimilmente del girone C, dove il club pugliese dovrebbe essere inserito e che sarà formato da 21 squadre anzichè 20?

Si attendono le determinazioni in merito del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli. Il numero uno della terza serie nazionale ha dichiarato” Io rispetto le istituzioni e quindi rispetto la decisione del Collegio di Garanzia del CONI. Ogni ulteriore valutazione è rinviata a dopo la lettura della motivazione”.

Riportiamo integralmente il dispositivo.

Il Collegio di Garanzia dello Sport nei giudizi iscritti:

– al R.G. ricorsi n. 64/2019, presentato, in data 27 luglio 2019, dalla società S.S. Audace Cerignola S.R.L. nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e della Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro) per l’annullamento del provvedimento emesso dal Presidente Federale della FIGC, di cui al C.U. n. 37/A del 25 luglio 2019, nonché di tutti gli atti presupposti e connessi al gravato provvedimento, con precipuo riguardo alla nota del Presidente della Lega Pro del 24 luglio 2019, della Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivo – Organizzativi della FIGC del 25 luglio 2019 ed alle certificazioni e comunicazioni della Lega Pro e della FIGC in essa richiamate, nelle parti in cui risultino in qualche modo lesivi dei diritti e degli interessi della ricorrente, in rapporto all’oggetto dell’odierno contendere, nonché degli atti conseguenti, tra cui, in particolare, il Calendario del Campionato di Serie C pubblicato con C.U. n. 57/L del 25 luglio 2019;

– al R.G. ricorsi n. 66/2019, presentato, presentato, in data 31 luglio 2019, della società S.S. Audace Cerignola S.R.L. nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e della Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro) per l’annullamento del provvedimento di ratifica emesso dal Consiglio Federale della FIGC nella riunione del 30 luglio 2019 e pubblicato con C.U.n. 38/A di pari data, nonché di tutti gli atti presupposti, connessi e/o conseguenti al gravato provvedimento ed in particolare della delibera presidenziale del 25 luglio 2019, pubblicata con C.U. n. 37/A.

Riuniti i ricorsi, li accoglie.

DI Redazione

Avatar
La Redazione di Cuorigialloblu si occupa della gestione degli articoli pubblicati dai propri Redattori, e presta attenzione a tutto quanto ruota attorno ai colori gialloblu

Leggi anche

Serie C 2019-20, in 59 dal format ai gironi

Al campionato 2019-20 di serie C prenderanno parte 59 club ufficializzati dal Consiglio federale presieduto …