venerdì, 17 Gennaio, 2020

Reggina-Viterbese, i numeri non aiutano

A guardare i numeri la Viterbese ha ben poche speranze di uscire indenne dal Granillo. Ma si tratta di numeri e ne parleremo a breve. Quello che ci preme dire è che i numeri stanno anche li per essere sovvertiti. I gialloblu di mister Calabro non hanno nulla da perdere in una trasferta a detta di tutti proibitiva. E come dare torto a chi vede la Viterbese come vittima sacrificale dei calabresi?

A smorzare i toni e a mettere tutti sugli attenti è stato il direttore sportivo, Massimo Taibi, il quale intervenendo ai microfoni di Radio Sportiva, ha avvisato tutti della pericolosità di una Viterbese che non proviene da buoni risultati, ma che a maggior ragione vorrà portare a casa il massimo da questa trasferta.

Ma parlavamo di numeri, ed allora eccoli (anche in grafica) a rappresentare la forza di questa Reggina capolista a fronte di 13 vittorie, 4 pareggi e 0 sconfitte. Sono 39 le reti messe a segno con le sole 9 volte in cui i calabresi hanno dovuto raccogliere la palla nella propria rete. Bomber Corazza con 14 reti messe a segno è il miglior realizzatore, seguito da Reginaldo con 3 marcature.

Ed è la ripresa, o meglio l’inizio della ripresa il momento migliore per gli uomini di Toscano. Infatti è dal 46’ al 50’ che la Reggina ha messo a segno il maggior numero di reti (6), mentre i primi minuti di gioco sono quelli meno prolifici, con una sola rete messa a segno.

Di seguito i grafici relativi alle statistiche inerenti i calabresi.

DI Stefano Cordeschi

Avatar
Giornalista Pubblicista, vicedirettore di Calciopress.net, ha iniziato la sua avventura editoriale su web ideando e progettando siti internet, in modo particolare incentrati sulla Viterbese Calcio.

Leggi anche

Viterbese, Franco Zavaglia nuovo ds gialloblu?

Ufficialmente non esiste con un ruolo ben preciso, ma è onnipresente in ogni faccenda che …