martedì, 26 Maggio, 2020

Viterbese-Catanzaro, Lopez promette battaglia

La vera Viterbese la vedrete fra un mese e sarà una squadra che saprà dare soddisfazioni a tutti”. Mister Lopez guarda avanti e aspetta i tempi migliori dell’abbondanza, di quando cioè potrà contare su tutta la, ampia, rosa a disposizione. Ma la vita è adesso e al momento la realtà non è quella sperata: tra infortunati cronici come Palermo (quasi al rientro) e Alvarez (“Non lo posso allenare, mi dicono che sta male” ha spiegato Lopez) e giocatori indisponibili almeno per qualche altra settimana come Tounkara e De Falco, l’allenatore della Viterbese deve fare i conti con le assenze. Giorno per giorno.

Tuttavia Lopez non si perde d’animo, sebbene per la gara di cartello di domani al “Rocchi” (ore 15) contro la capolista Catanzaro, i problemi siano più di uno. E il tecnico gialloblu non lo nasconde né si nasconde. “Abbiamo vari problemi, ci mancheranno giocatori importanti come Tounkara e De Falco, a cui si va ad aggiungere anche Bezziccheri, che ha fastidi al ginocchio – dice -. Però sono sicuro che faremo una buona prestazione, come nelle ultime due gare del resto: i risultati sono stati penalizzanti, è vero, ma le prestazioni buone. Eccezion fatta per i primi 30’ col Picerno, quando ho sbagliato anche io inserendo due ragazzi che non erano al meglio e che poi infatti ho sostituito. Ma nel secondo tempo la gara l’abbiamo fatta noi”.

Nonostante l’emergenza, nella formazione titolare non ci saranno i giocatori nuovi arrivati alla Viterbese in settimana, specie Culina e Bensaja. “Non posso schierarli subito, sono sei mesi che non giocano – svela -. Li inseriamo un po’ alla volta, ci aspettano tre partite in pochi giorni: siamo 22 compresi i nuovi, se c’è necessità dovrò inserirli”. Ma non domani, o per lo meno non dall’inizio, poi in corso d’opera si vedrà.

Non si aspetta altri arrivi dal mercato degli svincolati, Giovanni Lopez, anche se nel reparto offensivo la coperta della Viterbese sembra un pochino corta, specie se l’assenza di Tounkara sarà lunga. “Non mi aspetto altri arrivi, siamo un po’ corti in attacco, è vero – ammette – ma lì davanti Culina ci darà una mano e stiamo vedendo delle soluzioni con Volpe e Pacilli”. E con, magari, l’impiego più avanzato del talentino Errico, sposato qualche metro in avanti nel ruolo che fu di Vandeputte. Del resto, il ragazzo del Frosinone è un jolly e può giocare in diverse zone del campo.

Contro il Catanzaro sarà una gara difficile, Lopez lo sa. “Sono fortissimi – afferma -, l’allenatore che li guida per il secondo anno di seguito ha scelto i giocatori migliori per fare il campionato. Ma qui a Viterbo il Catanzaro troverà le stesse difficoltà che hanno trovato le altre, faremo la nostra partita”.

Infine, un appello al popolo gialloblu e un elogio ai giocatori che allena. “Stateci vicino, perché i ragazzi sono un bel gruppo, lavorano bene e danno il massimo – conclude l’allenatore della Viterbese -. Abbiamo una situazione complicata, con tanti elementi importanti fermi per infortunio. Ma vi chiedo di stare vicino a una squadra che ha lottato e lotta sempre. Quando recupereremo tutti la Viterbese sarà una grande squadra che ci darà belle soddisfazioni, con giocatori esperti e giovani che stanno crescendo bene. Aspettateci, la vera Viterbese la vedremo fra un mese”.

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Ciao Stè, lettere a un inguaribile sognatore

Ciao Stè, so’ Schizzo. Sono sincero, non riesco davvero a scrivere nulla. Sono ormai due …