Viterbese, Rocchi e quelle dirette tv - Viterbese Calcio News- Cuori Gialloblu
giovedì, 20 Giugno, 2019
Ultime notizie

Viterbese, Rocchi e quelle dirette tv

Da qualche anno la Serie C ha un’evidenza mediatica che prima le mancava. La trasmissione in diretta streaming di tutte le partite di campionato e di Coppa, permette ai tifosi lontani di seguire la squadra del cuore in tempo reale.

Il fatto è che non è davvero un bel vedere. L’abbattimento della tribuna Pratogiardino (nella foto), la visione del muro che campeggia davanti alle telecamere e la sensazione di (pauroso) vuoto che offre la  Curva Nord rendono le riprese molto meno accattivanti di quanto potrebbero essere. Per migliorare le cose si potrebbe pensare di piazzare la postazione di fronte alla tribuna. Un settore dello stadio che, viceversa, è quasi sempre pieno.

Nel corso della trasmissione Diretta Sport di domenica scorsa – coordinata con encomiabile professionalità da Luca Tofani e dal suo gruppo di opinionisti (che si avvale dello storico radiocronista Claudio Petricca) – il nostro Stefano Cordeschi ha avanzato una proposta indecente a Giulio Marini (tifoso perso della Viterbese).

Vale a dire sollecitare la Rai a piazzare la sua postazione nella vecchia Pratogiardino, di fronte alla tribuna, in occasione della gara di ritorno della Coppa Italia di Lega con il Monza. Si offrirebbe a livello nazionale un’immagine certamente migliore del tifo viterbese, già ridotto ai minimi termini rispetto alle straordinarie prestazioni che la “banda Calabro” sta regalando quest’anno. Ma questa è un’altra storia.

Attendiamo fiduciosi di capire come andranno le cose. Il tempo per le trattative c’è, perché la partita è fissata per l’8 maggio. Fermo restando che, per il futuro, restiamo in fervida attesa della ricostruzione della Pratogiardino. Ovviamente se la proprietà deciderà di rimanere alla guida del club e di portarlo sempre più in alto. Come poetava Lorenzo il Magnifico, anche su questo versante del doman non v’è certezza.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, non si può afferrare una stella?

Comunque vadano a finire le cose, l’ennesimo strappo consumato dal patron Piero Camilli con il …