lunedì, 19 Agosto, 2019

Ghirelli, la C torna al calcio della domenica

Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, prosegue nella sua politica di radicale cambiamento della serie C. I segnali che continuano a giungere, fanno pensare che sia stato finalmente imboccato quel percorso virtuoso che da anni era atteso dagli addetti ai lavori della terza serie nazionale. La collaborazione con il presidente della Figc, Gabriele Gravina, inizia a dare frutti copiosi.

Approfittando del primo raduno della Can Pro, il numero uno della terza serie nazionale ha annunciato a Sportitalia una vera e propria rivoluzione degli orari delle partite in programma la prossima stagione.

“Siamo vicini alle esigenze dei tifosi, li abbiamo ascoltati. Per questo si giocheranno tre anticipi il sabato sera, uno per girone, la domenica alle 15 e alle 17,30 più il posticipo Rai”, ha precisato Ghirelli.

“Si torna, quindi, a giorni ed orari fissi. Si può cambiare solo se lo chiederanno i club e lo si farà solo se si riuscirà a dimostrare che così facendo verranno più spettatori”, ha concluso il presidente della Lega Pro.

La fine dello spezzatino fa tirare un respiro di sollievo agli appassionati della Lega Pro. Il ritorno del calcio di terza serie al rito della domenica rappresenta una scelta apprezzabile e del tutto condivisibile.

In quanto all’anticipo del sabato sera, sulla carta l’iniziativa appare assolutamente vincente. Il posticipo Rai del lunedì rappresenta un ritorno al passato che significa, nella fattispecie, la voglia di proiettarsi nel futuro.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Serie C 2019-20, in 59 dal format ai gironi

Al campionato 2019-20 di serie C prenderanno parte 59 club ufficializzati dal Consiglio federale presieduto …