venerdì, 6 Dicembre, 2019
Ultime notizie

Viterbese, c’è un territorio da riconquistare

Si chiude l’era Camilli, durata sei anni. A Viterbo tutto sta per cambiare. Salvo prova contraria, giovedì 18 luglio il club gialloblù passerà nelle mani di Marco Arturo Romano (ex vice presidente del Livorno e poi della Reggiana). Il compito che attende il nuovo proprietario è di quelli da far tremare i polsi.

C’è una squadra da ricostruire. Sono appena otto i giocatori confermati, fra quelli che si sono aggiudicati la Coppa Italia Serie C. Tra i 15 che partiranno il 19 luglio per il ritiro di Soriano nel Cimino, con grave ritardo sulla tabella di marcia, tre rientrano da prestiti e quattro sono aggregati dalla Berretti >>> leggi QUI la lista completa. Il calciomercato inizia con notevole ritardo. I giovani classe ’98 di valore, quelli sui quali si calcolerà il minutaggio, sono merce sempre più rara. Anche per gli over la ricerca sarà complicata, perché i migliori si sono già accasati.

C’è un territorio da riconquistare. I tifosi gialloblù escono annichiliti da una stagione che ha messo a dura prova il senso di appartenenza oltre che le coronarie. Tre mesi di stop in campionato. Poi una partita ogni tre giorni. Infine un tempo infinito per chiudere la trattativa della cessione. La vittoria in Coppa Italia, che doveva essere un trampolino di lancio, è passata quasi inosservata. Un vero peccato. Si dovrà ripartire da zero. Occorrerà avere una tempra forte per riaprire il processo di connessione con il contesto, solo avviato dal direttore generale Diego Foresti (nella foto) che confidiamo resterà parte integrante dello staff, e però mai concretizzato nei sei lunghi anni dell’era Camilli >>> leggi QUI “Viterbese, i presidenti non sono tutti uguali.

Che la buena suerte sia con noi.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, Calabro si gioca le sue carte

Vale la pena di ribadire un concetto più volte espresso in questi giorni. Le modalità …