martedì, 13 Aprile, 2021

Viterbese-Monza, il coraggio della paura

Fin da subito è stato un anno vissuto pericolosamente. La chiusura non poteva essere diversa. Nell’arco di una sola partita, la Viterbese si gioca un’intera stagione. Si aprono scenari che saranno, comunque vada, clamorosi. In caso di vittoria, l’accesso diretto ai playoff nazionali spalancherebbe prospettive immense. In caso di sconfitta un campionato partito con intenti bellicosi si trasformerebbe in un flop dagli esiti incerti, anche nel senso della continuità societaria.

Ci sono oggettivi elementi di criticità. La squadra ha totalmente mollato il campionato, come era giusto che fosse. Ha incamerato cinque sconfitte consecutive, che non sono il massimo dal punto di vista statistico e per il morale. I titolari, dopo la grande prestazione in casa con il Catanzaro, hanno tirato i remi in barca. Si tratterà di capire quanto tutto ciò potrà influire sulla trance agonistica che ha consentito alla “banda Calabro” di giocare una partita ogni tre giorni, offrendo prestazioni esaltanti. Senza contare gli eventuali effetti, sullo spogliatoio, di un cambio di allenatore avvenuto in modo repentino  e inaspettato.

Per converso, ci sono elementi di certezza. La squadra è forte in tutti i reparti. Può battere qualsiasi avversario, se trova le giuste motivazioni. Viterbo si è schierata a fianco della società e dei giocatori. Un Rocchi esaurito si appresta a sostenere le maglie gialloblù proiettate alla conquista di un traguardo prestigioso. Nell’aria c’è sentore di grande serenità e di ottimismo.

La consistenza tecnica del Monza è un dato di fatto. E però la Viterbese giocherà soprattutto per se stessa, e anche contro i suoi fantasmi, pronta a ribaltare prospettive che sembrano essersi avvitate. C’è un retrofondo di paura per quanto potrà accadere, se le cose non si incanaleranno nel verso giusto. Ma la paura genera il coraggio. I Leoni Gialloblù lo metteranno in campo in quantità industriale e venderanno cara la pelle.   

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Coppa Italia Serie C 2019-20, secondo turno

Si è giocato il 9 ottobre 2019 il primo turno della Coppa Italia Serie C …