mercoledì, 28 Luglio, 2021

Viterbese nel girone A?

È stato accolto il ricorso della Virtus Entella contro il Cesena. Una sentenza che comporta l’immediata riscrittura della classifica finale del campionato di Serie B della scorsa stagione e, dunque, l’automatica riammissione in cadetteria del club ligure.

La società del presidente Gozzi, da stasera, rientra di fatto nei ranghi della B. Non è possibile ogni altra soluzione, a nostro parere. Manca solo il crisma dell’ufficialità, ma nuovi ricorsi non sembrano ipotizzabili poichè la questione è ristretta a Virtus Entella, Cesena e Figc.  Come potrà il commissario Fabbricini eludere la sentenza del Coni?

Dopo le inequivoche e reiterate affermazioni di Gravina sugli effetti dei molteplici ricorsi, la Viterbese di Camilli verrà fatta traslocare nel Girone A al posto dell’Entella (subentrando in toto nel calendario). Si tratterebbe solo di rigiocare la prima gara con il Gozzano perché, in virtù della sentenza, è come se il club ligure non fosse mai sceso in campo.

Tutto troppo semplice e lineare? Per una volta speriamo che le cose vadano come le regole dicono che dovrebbero andare. Alla faccia dei ricorsi e controricorsi che ci stanno facendo allontanare dal gioco più bello del mondo.  

DI Sergio Mutolo

Innamorato da una vita della Viterbese, prova a tenere viva in rete la 'grande 'storia del club'. Direttore responsabile di Calciopress su Cuori Gialloblu si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare riferimento alla Serie C, sempre dal punto di vista dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese al centro, Monterosi al sud: ecco come saranno i gironi di serie C 2021/2022

Gironi di serie C, ci siamo. Dopo le decisioni di ieri del Coni, che ha …