martedì, 13 Aprile, 2021
Il presidente: Vincenzo Camilli

Viterbese, quali mosse di mercato?

Era finito in panchina con il Bisceglie. Ora probabilmente, a meno di movimenti di mercato, andrà fuori rosa. Stiamo parlando di Francesco Forte, portiere della Viterbese, che solamente due stagioni fa veniva eletto miglior portiere del girone. A Viterbo però non ha trovato continuità di rendimento, anzi, non ha convinto in toto per alcune esitazioni che hanno caratterizzato questo scorcio di stagione.

La società gialloblu, non convinta delle prestazioni del proprio estremo difensore, è corsa ai ripari. Prima portando in gialloblu Demba Thiam, titolare a Bisceglie e poi prelevando poi dalla Triestina Alex Valentini (con Michele Messina che prende la rotta opposta accasandosi con gli alabardati).

Cambio tra i pali quindi per la Viterbese, se Alex Valentini verrà insignito dei gradi di titolare. Attenzione, però ,perché il portiere di Guastalla non viene da un inizio di stagione positivo e la prestazione di Demba Thiam in quel di Bisceglie potrebbe tentare mister Calabro a fidarsi ancora del “colored” nella gara di Coppa contro la Ternana.

Alex Valentini nuovo portiere della Viterbese

Detto dell’arrivo di Valentini c’è da comprendere se, e in quale zona del campo, la società andrà a rinforzare la squadra. Il patron Piero Camilli, ai microfoni di Diretta Sport Viterbo, è stato abbastanza chiaro. Ha chiarito che qualcosa ancora si farà, senza però sprecare risorse inutilmente. Insomma, non si compra tanto per comprare ma lo si fa in costruzione di qualcosa.

Capire però in quale reparto appare più difficile, sebbene tutti gli indizi portino a un paio di situazioni di carattere tattico da definire. Allo stato attuale sia Polidori che Saraniti non hanno rispettato le aspettative. Stiamo però parlando di due giocatori dall’indubbio valore. Da non sottovalutare anche la posizione di Bismark, impiegabile in quel ruolo.

Quindi è alquanto plausibile che, se ci saranno degli acquisti, questi potrebbero interessare gli esterni di centrocampo. Si tratta del ruolo meno coperto dall’attuale rosa per il 3-5-2 che mister Calabro ha in mente di mettere in campo. In modo particolare sulla corsia destra, visto che a sinistra l’arrivo di Mignanelli ha limitato quel gap di organico che vedeva il solo De Vito adatto al ruolo.

Ma a movimentare il mercato gialloblu c’è anche la questione legata a Jari Vandeputte. Cittadella, Benevento e soprattutto lo Spezia hanno manifestato un forte interesse per l’esterno offensivo gialloblu. E se nel campionato scorso la società rigettò al mittente le richieste del Pescara per il furetto belga, in questa occasione potrebbe sedersi al tavolo delle trattative.

Anche qui da comprendere se per una vendita “cash” oppure per qualche contropartita di pari livello. Insomma, un mercato che in questo rush finale potrebbe far registrare alcune sorprese, sia in entrata che in uscita. Di certo il patron, qualora ci fosse l’opportunità di portare a Viterbo giocatori importanti, non si farà sfuggire l’occasione.

DI Stefano Cordeschi

Avatar
Giornalista Pubblicista, vicedirettore di Calciopress.net, ha iniziato la sua avventura editoriale su web ideando e progettando siti internet, in modo particolare incentrati sulla Viterbese Calcio.

Leggi anche

Mercato Viterbese, come cambia la rosa?

Oggi chiude l’interminabile finestra di gennaio del calciomercato. Fermo restando che ci sembra un’idea folle …