martedì, 19 Ottobre, 2021

In Serie C saranno possibili alcuni ripescaggi: quali procedure?

Il termine perentorio per depositare le domande di iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro guidata da Francesco Ghirelli è scaduto alla mezzanotte di ieri.

La situazione si può definire, nel complesso, tranquillizzante. Si attende ora il completamento delle verifiche contabili di competenza della Covisoc, scandito da una serie di scadenze molto precise >>> LEGGI QUI.

Una volta completato l’iter delle iscrizioni, regolato dal Sistema delle Licenze Nazionali, si dovrà come sempre affrontare la telenovela dei ripescaggi (una cronica criticità della Lega Pro).

La normativa prevede, in merito, il criterio dell’alternanza. L’ordine di ripescaggio privilegia le squadre B, poi le società di Serie D e infine i club di Lega Pro.

Non essendo previste domande da parte di squadre B, si tratta di capire quali club di serie D e di Serie C presenteranno istanza. Vale la pena di ricordare che il ripescaggio è una procedura onerosa, in quanto prevede il versamento di un contributo straordinario pari a 300mila euro.

Quanti se lo potranno permettere veramente, senza rovinarsi i bilanci ancora prima di cominciare il campionato? Non resta che aspettare, per sciogliere il rebus.

DI Stefano Cordeschi

Giornalista Pubblicista, vicedirettore di Calciopress.net, ha iniziato la sua avventura editoriale su web ideando e progettando siti internet, in modo particolare incentrati sulla Viterbese Calcio.

Leggi anche

Serie C, la Figc rinvia al dopo TAR la composizione del format

In quanto a ripescaggi e riammissioni il Consiglio federale che si è tenuto ieri non …