mercoledì, 28 Luglio, 2021

Una Viterbese sprecona regala la partita al Catanzaro: l’ultima al Rocchi finisce 0-2

VITERBESE (4-3-3): Daga; Baschirotto; Mbende, Camilleri, Urso (75’ Falbo); Adopo, Salandria (68’ Bensaja), Besea (75’ Rossi); Tounkara, Tassi (59’ Simonelli), Murilo. A disposizione: Bisogno, Bianchi, Ricci, De Santis, Sibilia, Zanon, Menghi M., Porru. Allenatore: Agenore Maurizi

CATANZARO (3-4-1-2): Di Gennaro; Gatti, Fazio, Martinelli; Baldassin, Verna (29’ Risolo), Pierno, Porcino (28’ Garufo); Di Massimo; Curiale 46’ Evacuo), Carlini. A disposizione: Mittica, Branduani, Jefferson, Parlati, Molinaro, Evacuo, Riccardi, Grippo. Allenatore: Antonio Calabro

Arbitro Francesco Carrione di Castellammare di Stabia. Assistenti Roberto Fragetta di Catania, Carmelo De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto. Quarto uomo: Daniele De Tommaso di Rimini

Marcatori: 51’ e 70’ Di Massimo

Ammoniti: Baschirotto, Pierno, Urso, Curiale, Murilo

Note: recupero 1’ pt, 5’ st

Si chiude con una sconfitta la stagione della Viterbese al “Rocchi”: i gialloblu si congedano dalla Palazzina facendo harakiri e regalando due gol al Catanzaro, dopo un primo tempo di grande livello, pieno di azioni da gol sprecate.

La cronaca Dopo i primi minuti di studio, arriva subito una ghiotta palla gol per la Viterbese: al 6’ un piattone di Tassi finisce di poco al lato della porta di Di Gennaro. All’11 l’arbitro annulla un gol di Camilleri per sospetto fuorigioco. Risponde il Catanzaro al 15’ con un calcio di punizione dal limite di Curiale che colpisce in pieno il palo.

Al 21 ancora occasionissima con Tassi in percussione, che dalla sinistra piazza un tiro che però colpisce in pieno Di Gennaro. Nulla di fatto neanche per gli sviluppi, poco dopo, della punizione per fallo su Tounkara, ma la Viterbese c’è, è viva e dimostra di voler vincere. Alla mezz’ora la partita si fa maschia, ma è sul finale che si accende, con molteplici opportunità per i gialloblu di siglare il vantaggio. Al 41’ un episodio incedibile: Tounkara dalla destra piazza un cross teso che scavalca la difesa calabrese, ma da un metro Tassi a porta vuota di testa manda alto sopra la traversa. La Viterbese non si arrende e ci prova un altro paio di volte con Tounkara: la gara è stata più in mano ai gialloblu che ai giallorossi, la Viterbese poteva stare almeno 2-0, ma dopo un minuto di recupero si va al riposo sullo 0-0.

A inizio ripresa Calabro inserisce Evacuo per Curiale. E una dormita di Daga regala il vantaggio al Catanzaro: al 51’ i gialloblu perdono palla a centrocampo, è incredibilmente un tiro-cross abbastanza debole che sembrava non impensierire più di tanto beffa invece il portiere gialloblu.

La Viterbese accusa, ma dopo qualche minuto di smarrimento prova a reagire e a portarsi in avanti. E quasi ci riesce con un tiro dalla trequarti, che di poco scivola fuori. Ma ogni velleità gialloblu viene meno al 70’, quando un’altra preziosa disattenzione della difesa porta il Catanzaro sul definitivo 2-0, sempre con gol di Di Massimo. Che stoppa di petto un lancio dalla trequarti e, complice una dormita dei difensori e del portiere, senza affanni spinge la sfera alle spalle di Daga.

La gara sostanzialmente si chiude qui, e con il regalo fatto al Catanzaro, che aggancia l’Avellino al secondo posto, per la Viterbese cala definitivamente il sipario sul sogno play off.

DI Eleonora Celestini

“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Viterbese al centro, Monterosi al sud: ecco come saranno i gironi di serie C 2021/2022

Gironi di serie C, ci siamo. Dopo le decisioni di ieri del Coni, che ha …